Revisione Legale, assistenza in operazioni straordinarie,
amministrazione e liquidazione di aziende,
patrocinio nel contenzioso tributario.

La disciplina del Fallimento

Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267
Disciplina del fallimento, del concordato preventivo, dell’amministrazione controllata e della
liquidazione coatta amministrativa
G.U. 6 aprile 1942, n. 81, S.O.
Titolo I
DISPOSIZIONI GENERALI
 
 Art. 1 – Imprese soggette al fallimento e al concordato preventivo
 Art. 2 – Liquidazione coatta amministrativa e fallimento
 Art. 3 – Liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo
 Art. 4 – Rinvio a leggi speciali
Titolo II
DEL FALLIMENTO
 
Capo I
DELLA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO
 
 Art. 5 – Stato d’insolvenza
 Art. 6 – Iniziativa per la dichiarazione di fallimento

 Art. 7 – Iniziativa del pubblico ministero

 Art. 8 – Stato d’insolvenza risultante in giudizio civile

 Art. 9 – Competenza
 Art. 9-bis – Disposizioni in materia di incompetenza
 Art. 9-ter – Conflitto positivo di competenza
 Art. 10 – Fallimento dell’imprenditore che ha cessato l’esercizio dell’impresa
 Art. 11 – Fallimento dell’imprenditore defunto
 Art. 12 – Morte del fallito
 Art. 13 – Obbligo di trasmissione dell’elenco dei protesti
 Art. 14 – Obbligo dell’imprenditore che chiede il proprio fallimento
 Art. 15 – Procedimento per la dichiarazione di fallimento
 Art. 16 – Sentenza dichiarativa di fallimento
 Art. 17 – Comunicazione e pubblicazione della sentenza dichiarativa di fallimento
 Art. 18 – Reclamo
 Art. 19 – Sospensione della liquidazione dell’attivo
 Art. 20 – Morte del fallito durante il giudizio di opposizione
 Art. 21 – Revoca della dichiarazione di fallimento
 Art. 22 – Gravami contro il provvedimento che respinge l’istanza di fallimento
Capo II
DEGLI ORGANI PREPOSTI AL FALLIMENTO
 
Sezione I
DEL TRIBUNALE FALLIMENTARE
 
 Art. 23 – Poteri del tribunale fallimentare
 Art. 24 – Competenza del tribunale fallimentare

Sezione II
DEL GIUDICE DELEGATO
 
 
 Art. 25 – Poteri del giudice delegato
 Art. 26 – Reclamo contro i decreti del giudice delegato e del tribunale
Sezione III
DEL CURATORE
 
 Art. 27 – Nomina del curatore
 Art. 28 – Requisiti per la nomina a curatore
 Art. 29 – Accettazione del curatore
 Art. 30 – Qualità di pubblico ufficiale
 Art. 31 – Gestione della procedura
 Art. 32 – Esercizio delle attribuzioni del curatore
 Art. 33 – Relazione al giudice e rapporti riepilogativi
 Art. 34 – Deposito delle somme riscosse
 Art. 35 – Integrazione dei poteri del curatore
 Art. 36 – Reclamo contro gli atti del curatore e del comitato dei creditori
 Art. 36-bis – Termini processuali
 Art. 37 – Revoca del curatore
 Art. 37-bis – Sostituzione del curatore e dei componenti del comitato dei creditori
 Art. 38 – Responsabilità del curatore
 Art. 39 – Compenso del curatore
Sezione IV
DEL COMITATO DEI CREDITORI
 
  Art. 40 – Nomina del comitato
  Art. 41 – Funzioni del comitato
Capo III
DEGLI EFFETTI DEL FALLIMENTO
 
Sezione I
DEGLI EFFETTI DEL FALLIMENTO PER IL FALLITO
 
 Art. 42 – Beni del fallito
 Art. 43 – Rapporti processuali
 Art. 44 – Atti compiuti dal fallito dopo la dichiarazione di fallimento
 Art. 45 – Formalità eseguite dopo la dichiarazione di fallimento
 Art. 46 – Beni non compresi nel fallimento
 Art. 47 – Alimenti al fallito e alla famiglia
 Art. 48 – Corrispondenza diretta al fallito
 Art. 49 – Obblighi del fallito
 Art. 50 – Pubblico registro dei falliti

Sezione II
DEGLI EFFETTI DEL FALLIMENTO PER I CREDITORI
 
 Art. 51 – Divieto di azioni esecutive e cautelari individuali
 Art. 52 – Concorso dei creditori
 Art. 53 – Creditori muniti di pegno o privilegio su mobili
 Art. 54 – Diritto dei creditori privilegiati nella ripartizione dell’attivo
 Art. 55 – Effetti del fallimento sui debiti pecuniari
 Art. 56 – Compensazione in sede di fallimento
 Art. 57 – Crediti infruttiferi
 Art. 58 – Obbligazioni e titoli di debito
 Art. 59 – Crediti non pecuniari
 Art. 60 – Rendita perpetua e rendita vitalizia
 Art. 61 – Creditore di più coobbligati solidali
 Art. 62 – Creditore di più coobbligati solidali parzialmente soddisfatto
 Art. 63 – Coobbligato o fideiussore del fallito con diritto di garanzia
Sezione III
DEGLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUGLI ATTI PREGIUDIZIEVOLI AI CREDITORI
 
 Art. 64 – Atti a titolo gratuito
 Art. 65 – Pagamenti
 Art. 66 – Azione revocatoria ordinaria
 Art. 67 – Atti a titolo oneroso, pagamenti, garanzie
 Art. 67-bis – Patrimoni destinati ad uno specifico affare
 Art. 68 – Pagamento di cambiale scaduta
 Art. 69 – Atti compiuti tra i coniugi
 Art. 69-bis – Decadenza dall’azione
 Art. 70 – Effetti della revocazione
 Art. 71 – Effetti della revocazione
Sezione IV
DEGLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI GIURIDICI PREESISTENTI
 
 Art. 72 – Rapporti pendenti
 Art. 72-bis – Contratti relativi ad immobili da costruire
 Art. 72-ter – Effetti sui finanziamenti destinati ad uno specifico affare
 Art. 72-quater – Locazione finanziaria
 Art. 73 – Vendita con riserva di proprietà
 Art. 74 – Contratti ad esecuzione continuata o periodica
 Art. 75 – Restituzione di cose non pagate
 Art. 76 – Contratto di borsa a termine
 Art. 77 – Associazione in partecipazione
 Art. 78 – Conto corrente, mandato, commissione
 Art. 79 – Contratto di affitto d’azienda
 Art. 80 – Contratto di locazione di immobili
 Art. 80-bis – Contratto di affitto d’azienda
 Art. 81 – Contratto di appalto
 Art. 82 – Contratto di assicurazione
 Art. 83 – Contratto di edizione
 Art. 83-bis – Clausola arbitrale
Capo IV
DELLA CUSTODIA E DELL’AMMINISTRAZIONE DELLE ATTIVITA’ FALLIMENTARI
 
 Art. 84 – Dei sigilli

 Art. 85 – Apposizione dei sigilli da parte del giudice di pace

 Art. 86 – Consegna del denaro, titoli, scritture contabili e di altra documentazione
 Art. 87 – Inventario
 Art. 87-bis – Inventario su altri beni
 Art. 88 – Presa in consegna dei beni del fallito da parte del curatore
 Art. 89 – Elenchi dei creditori e dei titolari di diritti reali mobiliari e bilancio
 Art. 90 – Fascicolo della procedura
 Art. 91 – Anticipazioni delle spese dall’erario
Capo V
DELL’ACCERTAMENTO DEL PASSIVO E DEI DIRITTI REALI MOBILIARI DEI TERZI
 
 Art. 92 – Avviso ai creditori ed agli altri interessati
 Art. 93 – Domanda di ammissione al passivo

 Art. 94 – Effetti della domanda
 Art. 95 – Progetto di stato passivo e udienza di discussione
 Art. 96 – Formazione ed esecutività dello stato passivo
 Art. 97 – Comunicazione dell’esito del procedimento di accertamento del passivo
 Art. 98 – Impugnazioni
 Art. 99 – Procedimento
 Art. 100 – Impugnazione dei crediti ammessi
 Art. 101 – Domande tardive di crediti

 Art. 102 – Previsione di insufficiente realizzo

 Art. 103 – Procedimenti relativi a domande di rivendica e restituzione

Capo VI
DELL’ESERCIZIO PROVVISORIO E DELLA LIQUIDAZIONE DELL’ATTIVO
 
Sezione I
DISPOSIZIONI GENERALI
 
 Art. 104 – Esercizio provvisorio dell’impresa del fallito
 Art. 104-bis – Affitto dell’azienda o di rami dell’azienda
 Art. 104-ter – Programma di liquidazione
Sezione II
DELLA VENDITA DEI BENI
 
 Art. 105 – Vendita dell’azienda, di rami, di beni e rapporti in blocco
 Art. 106 – Cessione dei crediti, dei diritti e delle quote, delle azioni, mandato a riscuotere
 Art. 107 – Modalità delle vendite
 Art. 108 – Poteri del giudice delegato
 Art. 108-bis – Modalità della vendita di navi, galleggianti ed aeromobili
 Art. 108-ter – Modalità della vendita di diritti sulle opere dell’ingegno; sulle invenzioni industriali; sui marchi
 Art. 109 – Procedimento di distribuzione della somma ricavata
Capo VII
DELLA RIPARTIZIONE DELL’ATTIVO
 
 Art. 110 – Procedimento di ripartizione
 Art. 111 – Ordine di distribuzione delle somme
 Art. 111-bis – Disciplina dei crediti prededucibili
 Art. 111-ter – Conti speciali
 Art. 111-quater – Crediti assistiti da prelazione
 Art. 112 – Partecipazione dei creditori ammessi tardivamente

 Art. 113 – Ripartizioni parziali

 Art. 113-bis – Scioglimento delle ammissioni con riserva
 Art. 114 – Restituzione di somme riscosse
 Art. 115 – Pagamento ai creditori
 Art. 116 – Rendiconto del curatore
 Art. 117 – Ripartizione finale
Capo VIII
DELLA CESSAZIONE DELLA PROCEDURA FALLIMENTARE
 
Sezione I
DELLA CHIUSURA DEL FALLIMENTO
 
 Art. 118 – Casi di chiusura
Art. 119 – Decreto di chiusura
Art. 120 – Effetti della chiusura
Art. 121 – Casi di riapertura del fallimento
Art. 122 – Concorso dei vecchi e nuovi creditori
Art. 123 – Effetti della riapertura sugli atti pregiudizievoli ai creditori
Sezione II
DEL CONCORDATO
 
Art. 124 – Proposta di concordato
Art. 125 – Esame della proposta e comunicazione ai creditori
Art. 126 – Concordato nel caso di numerosi creditori
Art. 127 – Voto nel concordato
Art. 128 – Approvazione del concordato
Art. 129 – Giudizio di omologazione
Art. 130 – Efficacia del decreto
Art. 131 – Reclamo
Art. 132 – Intervento del pubblico ministero
Art. 133 – Spese per omologazione
Art. 134 – Rendiconto del curatore
Art. 135 – Effetti del concordato
Art. 136 – Esecuzione del concordato
Art. 137 – Risoluzione del concordato
Art. 138 – Annullamento del concordato
Art. 139 – Provvedimenti conseguenti alla riapertura
Art. 140 – Gli effetti della riapertura
Art. 141 – Nuova proposta di concordato
Capo IX
DELLA ESDEBITAZIONE
 
Art. 142 – Esdebitazione
Art. 143 Procedimento di esdebitazione
Art. 144 – Esdebitazione per i crediti concorsuali non concorrenti
Art. 145 – Condanne penali che ostano alla riabilitazione
Capo X
DEL FALLIMENTO DELLA SOCIETA’
 
Art. 146 – Amministratori, direttori generali, componenti degli organi di controllo, liquidatori e soci di società a responsabilità limitata
Art. 147 – Società con soci a responsabilità illimitata
Art. 148 – Fallimento della società e dei soci
Art. 149 – Fallimento dei soci
Art. 150 – Versamenti dei soci a responsabilità limitata
Art. 151 – Fallimento di società a responsabilità limitata: polizza assicurativa e fideiussione bancaria
Art. 152 – Proposta di concordato
Art. 153 – Effetti del concordato della società
Art. 154 – Concordato particolare del socio
Capo XI
DEI PATRIMONI DESTINATI AD UNO SPECIFICO AFFARE
 
Art. 155 – Patrimoni destinati ad uno specifico affare
Art. 156 – Patrimonio destinato incapiente; violazione delle regole di separatezza
Art. 157 – Accertamento del passivo
Art. 158 – Domande di rivendicazione, restituzione e separazione di cose mobili
Art. 159 – Concordato
Titolo III
DEL CONCORDATO PREVENTIVO E DEGLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE
 
Capo I
DELL’AMMISSIONE ALLA PROCEDURA DI CONCORDATO PREVENTIVO
 
Art. 160 – Presupposti per l’ammissione alla procedura
Art. 161 – Domanda di concordato
Art. 162 – Inammissibilità della proposta
Art. 163 – Ammissione alla procedura
Art. 164 – Decreti del giudice delegato
Art. 165 – Commissario giudiziale
Art. 166 – Pubblicità del decreto
Capo II
DEGLI EFFETTI DELL’AMMISSIONE AL CONCORDATO PREVENTIVO
 
Art. 167 – Amministrazione dei beni durante la procedura
Art. 168 – Effetti della presentazione del ricorso
Art. 169 – Norme applicabili
Capo III
DEI PROVVEDIMENTI IMMEDIATI
 
Art. 170 – Scritture contabili
Art. 171 – Convocazione dei creditori
Art. 172 – Operazioni e relazione del commissario
Art. 173 – Revoca dell’ammissione al concordato e dichiarazione del fallimento nel corso della procedura
Capo IV
DELLA DELIBERAZIONE DEL CONCORDATO PREVENTIVO
 
Art. 174 – Adunanza dei creditori
Art. 175 – Discussione della proposta di concordato
Art. 176 – Ammissione provvisoria dei crediti contestati
Art. 177 – Maggioranza per l’approvazione del concordato
Art. 178 – Adesioni alla proposta di concordato
Capo V
DELL’OMOLOGAZIONE E DELL’ESECUZIONE DEL CONCORDATO PREVENTIVO. DEGLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE DI DEBITI
 
Art. 179 – Mancata approvazione del concordato
Art. 180 – Giudizio di omologazione
Art. 181 – Chiusura della procedura
Art. 182 – Provvedimenti in caso di cessione di beni
Art. 182-bisAccordi di ristrutturazione dei debiti
Art. 182-ter – Transazione fiscale
Art. 183 – Reclamo
Art. 184 – Effetti del concordato per i creditori
Capo VI
DELL’ESECUZIONE, DELLA RISOLUZIONE E DELL’ANNULLAMENTO DEL CONCORDATO PREVENTIVO
 
Art. 185 – Esecuzione del concordato
Art. 186 – Risoluzione e annullamento del concordato

Titolo IV
DELL’AMMINISTRAZIONE CONTROLLATA
 
Art. 187 – Domanda di ammissione alla procedura
Art. 188 – Ammissione alla procedura
Art. 189 – Adunanza dei creditori
Art. 190 – Provvedimenti del giudice delegato
Art. 191 – Poteri di gestione del commissario giudiziale
Art. 192 – Relazioni dell’amministrazione e revoca dell’amministrazione controllata
Art. 193 – Fine dell’amministrazione controllata
Titolo V
DELLA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA
 
Art. 194 – Norme applicabili
Art. 195 – Accertamento giudiziario dello stato d’insolvenza anteriore alla liquidazione coatta amministrativa
Art. 196 – Concorso fra fallimento e liquidazione coatta amministrativa
Art. 197 – Provvedimento di liquidazione
Art. 198 – Organi della liquidazione amministrativa
Art. 199 – Responsabilità del commissario liquidatore
Art. 200 – Effetti del provvedimento di liquidazione per l’impresa
Art. 201 – Effetti della liquidazione per i creditori e sui rapporti giuridici preesistenti
Art. 202 – Accertamento giudiziario dello stato d’insolvenza
Art. 203 – Effetti dell’accertamento giudiziario dello stato d’insolvenza
Art. 204 – Commissario liquidatore
Art. 205 – Relazione del commissario
Art. 206 – Poteri del commissario
Art. 207 – Comunicazione ai creditori e ai terzi
Art. 208 – Domande dei creditori e dei terzi
Art. 209 – Formazione dello stato passivo
Art. 210 – Liquidazione dell’attivo
Art. 211 – Società con responsabilità sussidiaria limitata o illimitata dei soci
Art. 212 – Ripartizione dell’attivo
Art. 213 – Chiusura della liquidazione
Art. 214 – Concordato
Art. 215 – Risoluzione e annullamento del concordato

Titolo VI
DISPOSIZIONI PENALI
 
Capo I
REATI COMMESSI DAL FALLITO
 
Art. 216 – Bancarotta fraudolenta
Art. 217 – Bancarotta semplice
Art. 218 – Ricorso abusivo al credito
Art. 219 – Circostanze aggravanti e circostanza attenuante
Art. 220 – Denuncia di creditori inesistenti e altre inosservanze da parte del fallito
Art. 221 – Fallimento con procedimento sommario
Art. 222 – Fallimento delle società in nome collettivo e in accomandita semplice
Capo II
REATI COMMESSI DA PERSONE DIVERSE DAL FALLITO
 
Art. 223 – Fatti di bancarotta fraudolenta
Art. 224 – Fatti di bancarotta semplice
Art. 225 – Ricorso abusivo al credito
Art. 226 – Denuncia di crediti inesistenti
Art. 227 – Reati dell’institore
Art. 228 – Interesse privato del curatore negli atti del fallimento
Art. 229 – Accettazione di retribuzione non dovuta
Art. 230 – Omessa consegna o deposito di cose del fallimento
Art. 231 – Coadiutori del curatore
Art. 232 – Domande di ammissione di crediti simulati o distrazioni senza concorso col fallito
Art. 233 – Mercato di voto
Art. 234 – Esercizio abusivo di attività commerciale
Art. 235 – Omessa trasmissione dell’elenco dei protesti cambiari
Capo III
DISPOSIZIONI APPLICABILI NEL CASO DI CONCORDATO PREVENTIVO, DI AMMINISTRAZIONE CONTROLLATA E DI LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA
 
Art. 236 – Concordato preventivo e amministrazione controllata
Art. 237 – Liquidazione coatta amministrativa
Capo IV
DISPOSIZIONI DI PROCEDURA
 
Art. 238 – Esercizio dell’azione penale per reati in materia di fallimento
Art. 239 – Mandato di cattura
Art. 240 – Costituzione di parte civile
Art. 241 – Riabilitazione
Titolo VII
DISPOSIZIONI TRANSITORIE
 
Art. 242 – Disposizione generale
Art. 243 – Rappresentante degli eredi
Art. 244 – Sentenza dichiarativa di fallimento
Art. 245 – Deposito delle somme riscosse
Art. 246 – Provvedimenti del giudice delegato
Art. 247 – Delegazione dei creditori
Art. 248 – Esercizio provvisorio
Art. 249 – Giudizi di retrodatazione
Art. 250 – Accertamento del passivo
Art. 251 – Domande tardive e istanze di revocazione
Art. 252 – Liquidazione dell’attivo
Art. 253 – Ripartizione dell’attivo
Art. 254 – Rendiconto del curatore
Art. 255 – Concordato
Art. 256 – Riabilitazione civile
Art. 257 – Azione di responsabilità contro gli amministratori
Art. 258 – Versamenti dei soci
Art. 259 – Piccoli fallimenti
Art. 260 – Concordato preventivo
Art. 261 – Liquidazione coatta amministrativa
Art. 262 – Iscrizione nel registro delle imprese
Art. 263 – Ruolo degli amministratori giudiziari
Art. 264 – Istituto di credito
Art. 265 – Norma di rinvio
Art. 266 – Disposizioni abrogate